Soluzione completa Final Fantasy XII: Parte IX

Premessa importante: La presente pagina si riferisce esclusivamente alla versione di Final Fantasy XII per Playstation 2. Se state giocando a Final Fantasy XII: The Zodiac Age, consultate la versione aggiornata nell’apposita sezione cliccando QUI.

In questa sezione analizzeremo insieme tutte le tappe necessarie e le varie fasi di gioco per portare a termine Final Fantasy XII. Comunque sia, non ci limiteremo a donarvi solo informazioni su come completare il gioco, ma vi guideremo attraverso le sezioni della Guida (a fianco), vi sveleremo le missioni secondarie, ogni piccolo segreto e ogni attività più redditizia. Vi auguriamo un buon divertimento! =)


Porto di Balfonheim

Immagine 1Ora che le acque sono calme (almeno momentaneamente ^^), forse è il caso di fermarsi a fare un po’ di shopping e comprare tutto quello che vi serve prima di ripartire. Ora sono finalmente disponibili alla Magicheria del Porto nuove e importanti magie, quali Areiz, Esnaga, ProtegaShellga. Acquistatele, se ne avete modo, e sistemate i vostri Gambit di conseguenza. In più, ci sono anche nuove armi e considerevoli protezioni sugli scaffali dei negozi: non dimenticatevi di buttarci un occhio, prima di lasciare la zona. Una volta raggiunta la vostra prossima destinazione, infatti, non avrete la possibilità di rifornirvi per un lungo periodo; per questo, è bene che facciate scorta di tutti i medicinali del caso, come VacciniPanacee, ora. Ecco di seguito i nuovi arrivi:

…MAGICHERIA DEL PORTO…
Tipo di Magia Nome Magia Costo in Guil
Magia Bianca Areiz 9.700
Magia Bianca Esnaga 14.900
Magia Verde Shellga 9.900
Magia Verde Protega 9.400
Magia Oscura Darkaga 9.400
ARMI E PROTEZIONI VERNY – VERNY L’ARMIERE
Equipaggiamento Prezzo in Guil Effetto
Defender 13.000 Attacco +91, Destrezza +35
Spica 13.000 Attacco +34, Destrezza +10
Morning Star 13.500 Attacco +95, Destrezza +2
Mazza implacabile 11.800 Attacco +60, Destrezza +4 Effetto addizionale:Sentenza
Spada runica 14.500 Attacco +85, Destrezza +5
Arco di perseo 14.500 Attacco +81
Lancia sacra 14.500 Attacco +78, Destrezza +8, Elemento: Sacro
Calibro 14.000 Attacco +26, Destrezza +25 Effetto addizionale: Haste
ARMI E PROTEZIONE VERNY – EMA LA VENDITRICE DI PROTEZIONI
Equipaggiamento Prezzo in Guil Effetto
Cappello da Stregone 10.700 DIF fisica +38, Hp +530, POT magica +2
Magigilet 10.700 DIF fisica +38, Hp +540, POT magica +2
Papalina 10.700 DIF magica +50, POT magica +6, Velocità +5
Tonaca Clericale 10.700 DIF fisica +37, POT magica +9
Dragonelmo 12.500 DIF magica +35, Hp +70, Forza +9
Cotta Dragone 12.500 DIF fisica +53, Hp +100, Forza +8
Clipeo di Cesare 8.300 Destrezza +27
…TECNICHERIA OUDO – PADRON OUDO…
Nome Tecnica Prezzo in Guil
Falciaforza 3.500

Se avete voglia di staccare un po’, vi diciamo che questo è anche il momento giusto per completare o continuare qualche missione secondaria lasciata in sospeso (date un’occhiata alle Bacheche per consultare le ultime cacce disponibili, se non l’avete ancora fatto). Ve le riportiamo tutte di seguito:

MISSIONE SECONDARIA: LA CACCIA AL NOETIKOS


Ecco pronta un’altra caccia. ^^

Per affrontarla, dopo aver parlato con Gerom il Guerriero(figura), noleggiate un Chocobo da Gady all’entrata di Jahara e dirigetevi ad est attraverso la Distesa verde di Haulo. Imboccate la pista per Chocobo e (forse ve lo ricordate) arriverete all’entrata ovest delle Miniere di Henne nella Valle del crepaccio. Usate il Comando del cancello e dirigetevi a sud. Per stanare il Ricercato nella galleria più a sud dell’Area estrattiva 1, la somma degli Mp attuali dei membri attivi dev’essere uguale o superiore al 90% complessivo dei loro Mp massimi. Se questo requisito non viene soddisfatto, risolvete il problema facendo subentrare in campo le riserve, così da rispettare la condizione necessaria e snidare il nemico.


Ricercato: Noetikos

Hp: 31.161          Classe: B        Rango Minimo Richiesto: Capocaccia

EXP Totali: 0      LP Totali: 18           Punti del Clan: 3.150


NoetikosStrategia
: Come regola iniziale, usate gli attacchi fisici finché gli Hp di Noetikos non scenderanno sotto il 20%; quando questo accade, non potrete far nulla per evitare che la creatura ripristini completamente Hpe Mp, aumentando il suo livello attuale e attivando una sfilza di status positivi. Non attendete dell’altro e usate Dispel per annullarli. Dato che questo nemico predilige l’utilizzo di Stop, indossate una Gala del Potere per contrastarne l’effetto; in alternativa, curatevi con una Lacrima di Kronos. Attenzione a Requiem del Tempo, l’attacco a zona più potente del Ricercato; è possibile limitarne i danni soltanto distanziando fra loro i membri in campo. Noetikos potrebbe anche avvalersi di Anti, scambiando in questo modo Mp e Hp del personaggio colpito. Usate le magie curative per annullarne gli effetti e – nel momento in cui gli Hp del Ricercato si abbassano al di sotto del 15% – sfruttate l’opportunità per colpirlo con la combo d’Apoteosi più devastante possibile.


Una volta ammazzato il mostro, tornate dal Committente per ricevere la vostra ricompensa: 2.200 Guil e una Carmagnola. =)

MISSIONE SECONDARIA: LA CACCIA A GUILTARTA

Il Ricercato figura tra uno dei Casi urgenti di Montblanc. Una volta accettata la caccia, occorre attendere la stagione umida aGiza; ciò premesso, dirigetevi da Nanau nella Sponda del cristallo della Pianura di Giza, proprio accanto al futuro attracco della Strahl(figura). Parlatele per accettare il mandato ed  ottenere la Giara del Silenzio. Così facendo, avrete maggiori dettagli in merito alla posizione del mostro, che si trova nella regione est dell’area, nella zona denominata Orme di Bestia. Prima di poter accedere a questa zona, tuttavia, dovrete costruire un ponticello galleggiante tagliando sei Alberi secchi e facendoli cadere in acqua. Il primo è situato proprio alle spalle di Nanau nella Sponda del cristallo. Gli altri li potete trovare rispettivamente nelle seguenti zone:

Una volta che li avrete tagliati tutti, raggiungete la Riva sud del Gizas e attraversate i tronchi galleggianti per accedere alla zona Orme di bestia. Qui, Bansat del Clan Centurio vi darà il benvenuto e si unirà a voi, nella speranza di esservi d’aiuto. Ad ogni modo, tenete presente che questo Ricercato comparirà solo quando le condizioni climatiche sono di pioggia intensa. In caso contrario, troverete soltanto una marea di Tartazirk. Comunque sia, assicuratevi di aprire la Giara al confine sud per entrare in possesso di una Piuma d’amore, un oggetto indispensabile per poter attivare un’avventura secondaria che svolgeremo tra pochissimo. Non vi resta che uscire ed entrare dalla zona continuamente, finché le condizioni climatiche non si aggravano (quando questo accade, Bansat vi avvertirà che la preda è uscita allo scoperto).


Ricercato: Guiltarta

Hp: 86.956          Classe: C        Rango Minimo Richiesto: Veterano

EXP Totali: 0      LP Totali: 20           Punti del Clan: 3.830


GuiltartaStrategia
: Come di consueto, castate Dispel tempestivamente per rimuovere gli status Shell, Haste e Protect. Visto e considerato che Guiltarta usa di frequente gli incantesimi Blizzara ed Inabilitaga, cercate di metterlo a tacere con Novox e – all’occorrenza – equipaggiate degli Scudi Gelum (o capi simili) per dimezzare i danni glaciali. Dopodiché, colpitelo con Tenebra per diminuire l’efficacia dei suoi colpi e sfruttate la sua debolezza all’elemento Tuono, scatenandovi con Thundaga ed armi elementali adeguate. In aggiunta, non dimenticatevi di rubare tutto il denaro che si porta dietro; vi garantiamo che è una bella somma! ^^


Una volta sconfitto, il Ricercato verrà direttamente risucchiato nella Giara. Tornate alla Sponda del cristallo; al posto di Nanau troverete una Lettera bagnata, con scritto di raggiungere sia lei che suo figlio Rowacro nel Villaggio nomade durante la stagione secca. Seguite il suo consiglio per ricevere la ricompensa di 3.000 Guil e dello Smalto di Phobos.

MISSIONE SECONDARIA: LA CACCIA A BLOODY


Il committente di questa caccia è Prigioniero 381, nel Nebra – Riva sud del Deserto est di Dalmasca (figura). Per poter affrontare questo Ricercato, però, occorre prima aver completato la missione secondaria del paziente dalmasco (info qui) ed essere entrati in possesso della Chiave di Barheim. Usatela per aprire la Vecchia porta nell’Anfratto senza Vento del Deserto est di Dalmasca (qui è indicato dove si trova) ed entrate nelle Gallerie di Barheim. Avanzate a nord attraverso la Caverna Zebaya per raggiungere l’Incrocio centrale. Proseguite nella stessa direzione per attivare ilTelecristallo del Raccordo nord-sud, che vi tornerà utile quando dovremo tornare da queste parti per affrontare un Esper. Tornate, poi, indietro fino all’Incrocio centrale e puntate a ovest per accedere alla Deviazione est-ovest (imboccate il tunnel più alto tra i due). Da qui, salite i gradini e attraversate il Ponte Zebaya. Recatevi a sud e scendete la rampa di scale a est per trovare la Candela di Barheim, grazie alla quale potrete vedere sulla Mappa nuove zone che prima erano invisibili: stiamo parlando di Nuova linea ovest, Raccordo terminal 7 e Terminal 7. proseguite verso la Nuova linea ovest e non lasciatevi ingannare dalla strada senza uscita del Ponte Zebaya. Fate qualche passo indietro e spingete il Carrello Instabile giù dai binari (figura). Scendete lungo il percorso pericolante e incamminatevi a sud per entrare nella Nuova linea ovest. Per raggiungere il Ricercato bisognerà prima aprirsi la strada tra i gruppi di Nonmorti che tenteranno di fermarvi. Non lasciatevi abbattere e continuate a guadagnare terreno finché non raggiungerete Bloody. Fate del vostro meglio per liberare la zona prima di dedicarvi al Ricercato, ma non spendeteci troppo tempo o troppa energia (i nemici sono troppi per essere eliminati dal primo all’ultimo).


Ricercato: Bloody

Hp: 41.171          Classe: A        Rango Minimo Richiesto: Giustiziere

EXP Totali: 0      LP Totali: 24           Punti del Clan: 2.990


BloodyStrategia
: Cominciate con Dispel per eliminare gli status positivi del nemico e rendetelo innocuo con Novox e Tenebra. Terminate queste operazioni, scegliete voi la strategia che preferite:

1. Lanciate Inerzia per prevenire alcuni dei suoi attacchi fisici e prendetelo di mira con le armi a gittata.

2. Attivate Reflex sulla vostra squadra e infliggete danni ingenti facendo riflettere Firaga dai vostri personaggi.

3. In ultima alternativa, lanciate Inversione sulla preda e sterminatela con la vostra migliore Katana ninja (o qualsiasi altra arma elementale Oscura).


Una volta sconfitto l’avversario, tornate da Prigioniero 381 per ricevere 2.400 Guil, delle Bombe stordenti e un Dente succhiasangue.

MISSIONE SECONDARIA: LA CACCIA A BLY


Il committente di questa nuova caccia è Basanca (figura), nei Monti Mosfora (area Valle dell’acqua pura). Per raggiungere questo Ricercato nel Sentiero degli anni del Bosco di Salika, tuttavia, dovrete prima aver sconfitto Re Piros nel Giardino degli incontri.


Ricercato: Bly

Hp: 43.283          Classe: B       Rango Minimo Richiesto: Capocaccia

EXP Totali: 0      LP Totali: 17           Punti del Clan: 2.340


BlyStrategia
: Dato che questa creatura fa un uso ripetuto di status negativi, provate a farla tacere attaccandola subito con Novox e Inerzia. Inoltre, per prevenire la mossa Anti, è una buona idea attivare Reflex sui membri in campo per fare in modo che l’incantesimo rimbalzi sul mostro. Se questo non dovesse bastare, sfruttate la sua debolezza al Gelo e colpitelo con Blizzaga o armi elementali appropriate. Quando gli Hp di Bly caleranno sotto il 50%, il nemico tenterà di proteggersi attivando una barriera in grado di annullare tutti i vostri attacchi magici. Dimostrategli che non serve a niente, andando alla carica e martoriandolo di attacchi fisici fino alla sua fine.


Bene, tornate da Basanca per ricevere 1.700 Guil, un Obelisk e unGrand’etere. Parlategli ancora per venire a sapere che il Datore di lavoro della Costa Phon è anche il suo partner in affari. Andando dal Datore di lavoro, vi verrà chiesto gentilmente di consegnare a Basanca un messaggio da parte del Capo. Non ci sarà nessuna ricompensa per questo disturbo che vi prenderete, ma si tratta sicuramente di una deviazione divertente per rilassarvi un attimo. =)

MISSIONE SECONDARIA: LA CACCIA A NERACCIAIO


Il committente di quest’altra caccia è il signore Nostalgico (figura), ad Archades (nel negozio Armi e protezioni Vent). Questo Ricercato è piuttosto facile da rintracciare. L’unica cosa che dovete fare è teletrasportarvi al Palazzo di Sochen, prendere l’ascensore e dirigervi a sud nella Sala della risolutezza.


Ricercato: Neracciaio

Hp: 111.331          Classe: B        Rango Minimo Richiesto: Capocaccia

EXP Totali: 0      LP Totali: 21           Punti del Clan: 4.080


NeracciaioStrategia
: Nel caso li aveste, indossate la Cotta d’osso o l’Elmo d’osso per dimezzare i danni Oscuri inflitti dall’incantesimo Darkara del nemico. Ancora meglio, equipaggiate una Maschera nera per essere addirittura in grado di assorbirli. Dopodiché, usate Dispel per rimuovere gli status positivi della creatura e proseguite con l’incantesimo Veleno. Stategli addosso il più possibile per impedirgli di far ricorso a Riattivazione (e riparare i danni che gli avete causato). Fatto questo, colpitelo a più non posso fino a renderlo innocuo.


Sconfitto il mostro, tornate dal Nostalgico di Archades per ricevere la ricompensa di 3.000 Guil, dei Quadrelli di piombo e dell’Adamantite. ^^

MISSIONE SECONDARIA: LA CACCIA AD ANTOLEON


Trattasi di uno dei Casi urgenti di Montblanc. Per iniziare la caccia, parlate con Niley, che vi aspetta al Palazzo Stylus diBhujerba (figura), in Via Nuvole fluttuanti. Vi consegnerà la Chiave dell’area 3, grazie alla quale sarete in grado di aprire il Cancello nell’Area estrattiva 2 delle Miniere di Lhusu (figura). Una volta fatto, dirigetevi a ovest attraversando l’Area estrattiva 3 e proseguite a sud per raggiungere l’altro lato, prima inaccessibile, dell’Area estrattiva 2. Scendete i gradini e dirigetevi al Doppio ponte Sunya (anche in questo caso, siamo sulla via parallela, finora inesplorata). Dopo, proseguite nella stessa direzione fino al Binario 1 e azionate il Comando del cancello a sud per aprire il Cancello più in profondità. Da adesso in poi potrete usare il Carrello del Binario 1 nelle vicinanze per tornare in ogni momento all’Entrata delle miniere. Bene, proseguite la caccia puntando a ovest attraverso il Binario 2 (vi troverete un Telecristallo e un bambino spaventato) e il Ponte Tash, per raggiungere la tana di Antoleon nell’Area estrattiva 9.


Ricercato: Antoleon

Hp: 106.499          Classe: A        Rango Minimo Richiesto: Capocaccia

EXP Totali: 0      LP Totali: 25           Punti del Clan: 3.750


AntoleonStrategia
: Peculiare di questo Ricercato è la capacità di utilizzare Banchetto per divorare le Killermantis che lo circondano, aumentando così in maniera sbalorditiva la sua potenza. Cercate di evitare che questo accada, polverizzando tutto quello che vedete con le magie a zona AerogaClade. Inoltre,  tra un colpo e l’altro,Antoleon tenterà di infliggere alla vostra squadra lo status Inabilità: indossate una Cintura nera per prevenirlo o usate una Panacea per curarlo. Una volta che vi sarete sbarazzati dei mostriciattoli, concentratevi sul Ricercato con attacchi fisici e maratone di Aeroga per metterlo subito a tacere! Non dimenticate che potete rendere questo procedimento ancora più veloce utilizzando la tecnica Reflex.


A vittoria ottenuta, è tempo di tornate da Niley per ricevere 4.300 Guil, una Cintura Bolla (accessorio non indifferente ^^) e una Falce assassina. Potrete anche venderle l’ultima bottiglia del Bhujerbario. Quanto alla Chiave dell’area 11, che Elron ha perduto nelle miniere, può essere ritrovata al Campo di cacciatori della Costa Phon (vicino all’Uomo caduto dal cielo, figura). Questa chiave si rivela indispensabile per aprire il Cancello dell’Area estrattiva 9, dove potrete affrontare i Ricercati Diablos e Gilgamesh (ma non è ancora il momento ^^).

MISSIONE SECONDARIA N° 18: RECUPERIAMO I COKATORIS!


Per poter avviare questa missione secondaria dovrete prima aver sconfitto il Ricercato Gallitoris (maggiori info qui) e aver visitato il Laboratorio Draklor. Da quel punto in poi, qualora decideste di scorrazzare dalle parti del Villaggio nomade della Pianura di Giza, noterete qualcosa di curioso. Il recinto dei Cokatoris è vuoto e spetta proprio a voi il compito di riportare a casa i sei fuggitivi! Prima di tutto, per riuscire a convincerli dovrete essere in possesso della Piuma d’amore ottenuta nella zona Orme di bestia, raggiungibile solo creando un ponte galleggiante composto da sei Alberi secchi, sulla Riva sud del Gizas. Il percorso sarà già agibile, se avete completato la caccia al Guiltarta. Sarà grazie alla Piuma d’amore che sarete in grado di capire il linguaggio dei Cokatoris! ^^

Bene, partiamo con le ricerche.

1. Sasana può essere rintracciato al Nebra – Riva sud del Deserto est di Dalmasca. Il suo desiderio prima di tornare a casa è di raggiungere il Nebra – Riva nord, ma per far sì che ciò accada dovrete seguire le seguenti istruzioni:

  • Parlate con Cigri, il personaggio seduto sulla banchina, e ditegli che volete solcare il fiume con Nacil.
  • Parlategli di nuovo per tornare da soli al Nebra – Riva sud.
  • Parlategli per la terza volta e chiedetegli di far salire Aril sulla barca.
  • Rivolgetevi per l’ennesima volta al bimbo per tornare da soli alla Riva sud.
  • Ora chiedetegli di imbarcare Sasana.
  • Quindi, seguite Sasana. =)

Dopo l’incontro con Toli sulla Riva nord, Sasana sarà pronto per tornare al Villaggio nomade (come ricompensa riceverete una Koga).

2. Shuri si trova nella Terra serena di Jahara. Iniziate a parlare con ilCokatoris e poi rivolgetevi all’Allevatore per comunicargli che Shuri è fuggita dalla Pianura di Giza. Dirigetevi dal Patriarca Ubarqa sulla Collina degli antichi per entrare in possesso del Regalo del Patriarca. Consegnatelo all’Allevatore per ricevere una Lama di platino.

3. Kikil si trova nel Tempio della Guida del Villaggio di Eruyt. Parlatele e poi rivolgetevi a Mjrn. Esaminate lo Scintillio sul terreno nelle vicinanze e raccogliete una Goccia di Pietra. Consegnatela alla Viera; ella vi chiederà di trovarne altre (ne potrete collezionare altre otto in totale). Ricordatevi che dopo aver esaminato la Pietra color sorgente dovrete parlare con l’Abitante della Foresta bianca in prossimità e chiederle di recuperarla al vostro posto. Consegnate tutte le Gocce di pietra a Mjrn e parlate con Kikil. Dopo essersi scossa un po’, farà cadere l’ultima Pietra color rugiada sul muretto alla sua sinistra. Raccoglietela e parlate per l’ennesima volta con la Viera. A questo punto, Kikil tornerà finalmente alla Pianura di Giza e voi verrete ricompensati con l’Arco di Yoichi.

Nota! Se non consegnerete tutte le Goccia di pietra a Mjrn, esse scompariranno non appena metterete piede nel Sentiero del rispetto. A quel punto sareste costretti a ricominciare tutto da capo.

4. Muma si trova all’interno della scuderia dei Chocobo nella Via della brezza di Balfonheim. Parlate con l’Allevatrice di Chocobo, con il Moguri squattrinato e con Gady – seguendo questo preciso ordine – per convincere Muma a tornare a casa. In questo modo, come ricompensa per la vostra dedizione riceverete una Defender. Infine, mostrate la Piuma d’amore all’Allevatrice di chocobo (solo se desiderate sentire la storia di Muma).

5. Agata è appollaiata nella Galleria sopraelevata di Archades. Per poter entrare in questa zona dovete prima essere entrati in possesso di una Piuma nera. Qualora non ne siate in possesso, se non desiderate perdere troppo tempo a collezionare le indispensabili Foglie bianche risolvendo i problemi dei cittadini di Archades, potrete sempre decidere di comprarle dall’Agente di cambio per ben 20.000 Guil l’una.

Nota! Alle volte, sarà necessario parlargli più volte affinché quest’opzione si renda disponibile su schermo.

Parlate con Agata e ditele del Cokatoris distinto della Vecchia Archades. Così facendo, il pennuto tornerà alla Pianura di Giza ed entrerete in possesso di una Caldera.

6. Dulcis in fundo, Lenne si trova nel Quartiere nord di Rabanastre. C’è solo un piccolo problema: non appena tenterete di avvicinarvi, scapperà alla velocità della luce! Questo succederà ogni volta che tenterete di parlargli. Il modo migliore per riuscire nel vostro intento, pertanto, è di sorprenderlo durante le sue passeggiate. Ricordatevi di non avvicinarvi mai da davanti; coglietelo di sorpresa arrivando dai lati. In più, non dimenticatevi di camminare per non allarmarlo della vostra presenza. Nel caso optaste per la corsa, si accorgerà subito di voi e scapperà di getto. Uno dei modi migliori per acchiapparlo è di nascondersi dietro una delle colonne della Gambitteria Yamra o della Sede del clan e aspettare fin tanto che il pennuto non si avvicina. Al momento opportuno, affiancatelo lentamente e parlategli non appena possibile. La prima volta che riuscirete a parlargli rispondete alla sua domanda con l’opzione “No, ti sbagli“. Parlategli ancora e, se Kikil è già tornata a casa, rispondetegli “Si, proprio così” per ricevere la vostra meritatissima ricompensa: una Spada di diamante.

E anche questa è fatta. =)

Bene, quando siete pronti, tornate a Balfonheim e proseguite per Via Sascio nell’angolo sudovest della città. Rivolgetevi al Pirata di guardia in fondo per entrare nella Residenza di Reddas. Seguite con attenzione la scena d’intermezzo: grazie alle spiegazioni di Reddas, saremo in grado d’interpretare le misteriose parole degli Occuria e scoprire dove riposa la Crisalide. Per aiutarci a sorvolare i Mari dello Jagd, Reddas ci donerà una particolare Vololite, offrendosi inoltre di accompagnarci nella spedizione in qualità di nuovo Ospite.

Scena Balfonheim Scena Balfonheim 1 Scena Balfonheim 2

Nel frattempo, Nono arriverà per avvertirci che la Strahl è finalmente pronta per librarsi libera nei cieli! ^^

Immagine 2Tornate, dunque, all’Aerodromo, andate al check-in dei Voli privati e comunicate all’hostess che siete pronti per salire. In questo modo, potrete selezionare la vostra meta direttamente dal Mappamondo. Da adesso in poi, tralasciando l’Aerodromo, avrete la possibilità di utilizzare l’attracco della Strahl in prossimità di SalvocristalliTelecristalli per imbarcarvi quando più vi va; un vero toccasana, insomma. =)

Ok, selezioniamo le Cascate di Ridorana e…bon voyage! ^^

Cascate di Ridorana

Nemici: Chelaxasin, Cathy, Yiazmat, Abelisk, Pal
Mappa Giare del Tesoro: Giardino del passato, Anfiteatro, Città dei giorni fuggiti

Filmato Ridorana Filmato Ridorana 1 Filmato Ridorana 2

Non appena atterrati, salite i gradini per raggiungere un Salvocristallo. Dopo aver salvato la vostra posizione, prendetevi un attimo di pausa per contrastare abilmente i nemici del posto.

 

Immagine 3Una piccola riflessione sui nemici locali: I primi mostri che incontrerete sono i Chelaxasin: essi sono vulnerabili al Gelo e suscettibili all’incantesimo Tenebra. A questo livello dell’avventura, dovreste riuscire ad eliminarli agevolmente, semplicemente andando alla carica con le armi in pugno (se così non fosse, allora è forse meglio prendere in considerazione la possibilità di fermarsi a fare qualche Level Up, magari fino al Lv 44, da qualche altra parte prima di tornare sul posto). Se intendete avviare lunghe Uccisioni a Catena, vi consigliamo di prendere di mira queste creature; in questo modo, potrete entrare in possesso di oggetti preziosi come la Barda di Ferro. Proseguendo nell’analisi, in questo ambiente incontrerete anche numerosi Cathy. Non fatevi ingannare dal loro bel nome e massacrateli a vista con colpi elementali a base di Aria. Fate, inoltre, molta attenzione al loro alito puzzolente, in grado di infliggere un’infinità di status negativi.

Fatta la consueta analisi dei nemici locali, è doveroso informarvi che esistono un sacco di tesori preziosi nelle Cascate di Ridorana, tra cui Etere, Granpozione e, con un tocco di fortuna, un Bastone d’avorio e una Perforatrice (due armi che saranno disponibili sugli scaffali dei negozi solo dopo aver visitato il Faro). Per poter visualizzare la loro esatta posizione, aiutatevi con le mappe linkate all’inizio di questo paragrafo (per un’analisi del contenuto delle giare e della loro probabilità di comparsa, invece, vi rimandiamo alla consultazione della pagina “Le Giare del Tesoro“). Riuscendo ad ottenere ora questi capi d’Equipaggiamento, vi faciliterete molto le cose nei combattimenti che affronterete da qui in avanti.

Immagine 4Perfetto. Ora possiamo proseguire a est per entrare nel Giardino del passato (mappa). Continuate ad avanzare e fatevi strada tra i pericolosi nemici che tenteranno di fermarvi. In più, dato l’incredibile numero di trappole disseminate in quest’area, è bene non dimenticarsi di attivare Scan prima di procedere. Quando tutto è pronto, prendete l’uscita nord per metter piede nella Città dei giorni fuggiti. In alternativa, potete imboccare l’uscita sudest per ritrovarvi nell’Anfiteatro (mappa), un’area nella quale potrete reperire diversi tesori, assieme alla Mappa delle Cascate di Ridorana (la posizione di quest’ultima è indicata dal cursore arancione in questa mappa); dall’Anfiteatro, poi, adoperate l’uscita a nord per accedere alla Città dei giorni fuggiti. In ogni caso, dalla Città dei giorni fuggiti (mappa) proseguite dritto e salite i gradini a sudest per arrivare al Cammino del timore. Continuate, quindi, verso l’alto fin tanto che non raggiungete un pianerottolo con un Salvocristallo e una infinità di trappole: usate Levitaga per schivarle al meglio. Proseguite, infine, la vostra ascesa verso est per arrivare all’agognato Faro di Ridorana.

Faro di Ridorana

Base del Faro

Nemici: Sorprex, Chimera Brain, Aironet, Koja, Deidra, Splash, Spirito Undine, Deinoras, Sharit, Vishnu
Mappa Giare del Tesoro: Labirinto dei primordi, Loggia dei Primordi 1, Loggia dei Primordi 2,Loggia dei Primordi 3, Loggia dei Primordi 4

Immagine 5Appena messo piede in questa zona, non potremo certo riposarci, visto che stiamo per affrontare un Boss. Conviene, quindi, procedere solo dopo essersi preparati a dovere: attivate Haste e Protect e giocate con i Gambit in modo da automatizzare l’utilizzo della Panacea per rimuovere lo status Sentenza e dei Vaccini per curare lo status Virus. Inoltre, essenziali come sempre saranno gli accessori in inventario. Per il combattimento che si prospetta, per esempio, sarebbe ottimo indossare un Anello di tormalina o delle Scarpe di Quismot per prevenire rispettivamente gli status Veleno e Crisi. Nel caso foste in possesso di una Maschera nera, equipaggiatela; sarebbe davvero un grande vantaggio. =)

Boss: Hydro

Hp: 203.800     Lv: 47

EXP Totali: 0  LP Totali35

HydroStrategia: Cominciate subito con l’abitudinario Dispel e lanciatevi all’assalto (ci raccomandiamo di evitare le armi elementali Oscure). Peculiare è l’attacco Pauraga del guardiano del Faro, che è in grado di sottrarre una considerevole quantità di Mpdai personaggi in campo: fate fronte all’attacco, ristorandovi con un Etere o ricorrendo alla tecnica Carica per ripristinare velocemente la vostra riserva magica. Come se non bastasse, Maledizione è in grado di infliggere una serie di status negativi; potrete rimuoverli tutti soltanto con l’ausilio di Esnaga o di una Panacea. Verso la fine del combattimento, Hydro aumenterà la dose con Bio e Darkara. Quando i vostri Hp caleranno sotto il 20%, è consigliabile abbassare il sipario con una combo d’Apoteosi con tutti i vostri personaggi di riserva.

Una volta sconfitto il nemico, andate a est per salire lungo i gradini e avvicinatevi all’immenso cancello dorato per assistere ad una scena d’intermezzo.

Scena Ridorana Scena Ridorana 1 Scena Ridorana 2

Immagine 6Varcate la soglia per entrare nel Livello dei primordi e fate uso del Telecristallo sulla sinistra per recuperare le vostre energie. Ora percorrete i gradini a sud del Traslatore e inoltratevi nel Labirinto dei primordi (mappa). L’obiettivo, adesso, è uccidere più mostri possibile per collezionare tre Perle nere (ci potrebbe volere un po’: del resto, bisogna precisare che non tutti i mostri ne lasceranno cadere una). Appena ne sconfiggerete uno che ha con sé una Perla nera, noterete su schermo il simbolo “!“; si tratta di un avvertimento per segnalarvi che c’è un oggetto interessante nei paraggi (proprio la Perla Nera, per l’appunto ^^). In tutta fretta, avvicinatevi alla fonte e toccatela per prendere la perla (figura). Se non sarete sufficientemente lesti, la perla si dissolverà davanti ai vostri occhi e non avrete più modo di recuperarla. Tralasciando quest’ultimo caso, premete X quando siete vicini alla Perla Nera ed essa sarà vostra. Come avrete purtroppo modo di notare, spesso il leader della squadra sarà impegnato in altre azioni e non vi sarà sempre facile indurlo a raccogliere la perla (questo potrebbe farvi perdere del tempo prezioso). Per evitare questo atteggiamento snervante (e per evitare che la Perla Nera fluttui via), disattivate momentaneamente i suoi Gambit dal Menù di Battaglia e prendete prontamente la perla. Fatto ciò, riaprite il Menù di Battaglia e riattivate i Gambit precedentemente rimossi.

Ma vediamo come sconfiggere al meglio i nemici che popolano la zona.

Immagine 7Una piccola riflessione sui nemici locali: Il nemico su cui focalizzarsi per avviare delle lunghe Uccisioni a Catena è senz’altro la Chimera Brain: rimuovete il loro status Audacia con Dispel e lanciate Tenebra (o Novox) per tenere questo esemplare a bada. Attenzione, poi, ai Sorprex, nemici mascherati da Giara del Tesoro, che possono essere distrutti con colpi fisici ben assestati. Addentrandovi sempre più a fondo, incontrerete anche gli Splash: trattasi di creature di sembianze equine capaci di tutelarsi con gli status Fede e Shell. Non aspettate ad annullare le loro protezioni con Dispel e attaccateli con l’elemento Fuoco. Non lasciatevi ingannare neanche dai Koja, per quanto sorridenti vi appaiano: essi possono lanciare magie come FlashAeroga e Countdown, ma anche colpi più prettamente fisici, come lo Spintone o la mossa Kamikaze. Per sbarazzarvi in fretta di loro, prendeteli di mira uno per uno (aiutatevi anche con Novox, se lo preferite). Simili ai Kojasono i Deidra, con l’unica differenza che sono leggermente più potenti dei primi; quanto alla strategia per eliminarli, però, potete affidarvi alla stessa appena rammentata. In ultima analisi, ci sono gli Aironet, nemici di tipo Volatile, deboli all’elemento Tuono. Questi mostri dispongono della magia Aeroga: ecco perché è preferibile eliminarli velocemente per ridurre al minimo i danni sulla squadra. A questo proposito, prendetevi giusto il tempo di rubare qualche Zanna di Aerodrago (rivendibile a 1.274 Guil cadauna) ed aiutate Reddas, scagliando Thundaga o usando armi a gittata, mentre si lancerà all’attacco con la tecnica Prolunga.

Ora che conosciamo meglio il “terreno” (^^), continuiamo l’esplorazione aprendo le diverse Giare sparse nella zona, compresa quella contenente la Mappa della Base del Faro. A livello indicativo, per ottenere quest’ultima, arrivate all’angolo sudest del Labirinto ed avanzate verso il limitare sud dell’area, fino all’angolo più a ovest del corridoio al centro. Ai fini di una maggior chiarezza, in questa mappa il cursore arancione è posizionato esattamente nel punto in cui potrete reperire la Giara con la mappa (sono, inoltre, segnalate anche le altre giare del tesoro, per i cui riferimenti e per la cui analisi vi rinviamo alla sezione “Le Giare del Tesoro“).

Tra gli altri tesori degni di nota, ve ne citiamo uno che si trova nella parte nord del Labirinto dei Primordi. Si tratta di una strepitosa Maschera Bianca: possiede un ottimo valore di DIF Magica ed è capace di assorbire anche l’elemento Sacro. Per gli altri tesori, invece, bisogna attraversare i ponti rossi che si possono completare solo sconfiggendo i Deidra (a questo proposito, doneremo maggiori informazioni fra poco). Fra questi, abbiamo una Maschera da Duello (zona Loggia dei Primordi 3,mappa), che aumenta la DIF Magica di 45 punti, e un Ramo Sacro, proprio di elemento Sacro. Non lasciatevi ingannare dal basso valore di Attacco di questa arma; scoprirete che l’elemento con cui è infusa sarà un portento per voi e una rovina per i mostri di questa zona. ^^

Immagine 8Tesori a parte, torniamo alle Perle Nere. Appena avete una Perla Nera, recatevi fino al lato sudest del Labirinto per accedere al versante est del Livello dei primordi. Dopodiché, avanzate a destra fin quando non vi imbatterete in uno dei tre Altari del Sigillo nero. Leggete la misteriosa epigrafe e, dopo aver esaminato l’Altare, selezionate “Uso una Perla Nera“. Tornate ancora indietro, attraversando il Labirinto, collezionate un’altra Perla Nera e spingetevi sino al limitare sud del Livello dei Primordi. Ripetete la stessa procedura effettuata con il precedente Altare (quindi leggete l’epigrafe ed inserite un’altra perla).

Nota! L’ordine con cui vengono attivati gli Altari è del tutto casuale e irrilevante.

Salite i gradini a nord del Traslatore e andate a ovest, sterminando i nemici che vi bloccano il passaggio, nella speranza di guadagnarvi presto un’altra Perla Nera. Raggiunto, poi, il settore nord del Livello dei Primordi, usate la Perla Nera con l’ultimo Altare e scioglierete il Sigillo Nero.

Vista la battaglia che ci aspetta di qui a poco, sarebbe preferibile tornare indietro e salvare con il Telecristallo del Livello dei primordi. Quando siete pronti, fatevi strada verso il lato est del Labirinto fino ad arrivare nella Camera nera (è indicata sulla Mappa dal simbolo “!“). Giunti a meta, vi ritroverete davanti a una porta con l’incisione di un disegno blu luccicante. Leggete l’iscrizione e varcate la soglia per ritrovarvi nell’atmosfera surreale del Deserto delle Dune del Vento Alieno. Incamminatevi verso la cima della collina per affrontare il prossimo Boss. Felici di dirvi che è un avversario piuttosto semplice, ma visto che la prudenza non è mai troppa, vi consigliamo di impostare una piccola serie di Gambit per rimuovere gli status negativi Pietrosi e Cecità.

Boss: Pandaemonium

Hp: 116.678     Lv: 45

EXP Totali: 0  LP Totali36

PandaemoniumStrategia: Usate Dispel per cancellare gli status positivi dalla bestia e partite alla carica. Sfruttate la sua debolezza all’Aria massacrandolo con Aeroga o con armi elementali apposite. Anche le strategie comuni sono ottime contro questo mostro, ma se volete davvero danneggiarlo non dovete far altro che attivare gli status Audacia e Furia sul personaggio destinato all’attacco, e mandarlo alla carica con un’arma elementale (come può essere l’Arial). Se venite colpiti da qualche status negativo, non abbiate timore, mantenete la calma e curatevi tempestivamente con l’ausilio di magie o oggetti. Quando gli Hp del nemico caleranno sotto il 50%, il nemico attiverà una barriera protettiva intorno a sé, barriera capace di prevenire qualunque tipo di attacco. Nel momento in cui questo accade, tenetevi a distanza il più possibile per evitare la Rovesciata poderosa della creatura e concentratevi solo sulla cura e il potenziamento della squadra. Non appena la barriera esaurirà il suo effetto, riprendete ancor più vigorosamente l’attacco fino a far fuori la bestia.

Mandato il mostro all’altro mondo, l’azione riprenderà automaticamente nella Camera nera. Rimettete in sesto la vostra squadra (se vi può sembrare una buona idea, correte in circolo per riguadagnare gli Mp) e tornate al Telecristallo del Livello dei primordi per salvare nuovamente la partita. Toccate il Traslatore ora funzionante per teletrasportarvi alla Loggia dei primordi 1 (mappa).

KojaIl sistema dei blocchi: Dovete sapere che nelle zone da Loggia dei Primordi 1 a Loggia dei Primordi 4 sarete obbligati ad uccidere i Koja per poter allestire dei ponti verdi, essenziali per andare avanti nel gioco. In linea di massima, tenete presente che per ogni Koja eliminato corrisponde una linea di blocchi verdi e che, per portare a termine un ponte, ci vogliono un tot di linee. Lo stesso meccanismo si ripete con i Deidra, questa volta per i ponti rossi, che consentono di arrivare a tesori dal contenuto prezioso. Non è così semplice come sembra, però, poiché le due procedure non sono compatibili fra di loro. Non a caso, per ogni linea rossa costruita ne scomparirà una verde! Ecco perché vi consigliamo di sterminare prima tutti i Koja del posto (camminando sul ponte verde affinché diventi per sempre calpestabile) e poi ritornare indietro per fare piazza pulita anche dei Deidra.

Varcate una delle due Antiche porte (è indifferente la vostra scelta) e salite lungo i gradini a est. Eliminate i due Koja e oltrepassate il ponte verde che si materializzerà dietro di essi. Salite le prossime quattro rampe fino a raggiungere il14° piano e uccidete i due Koja che incontrerete sulla strada per far comparire due componenti del prossimo ponte. Per renderlo completo, dirigetevi al 15° piano e distruggete il Koja nascosto nella rientranza laterale. Avanzate lungo il corridoio lì vicino per distruggere il Koja in fondo al passaggio. Tornate al 14° piano e attraversate il ponte ora completo. Proseguite, poi, verso l’alto per raggiungere la Loggia dei primordi 2 (mappa).

Proseguite ancora fino al 20° Piano e distruggete il Koja davanti a voi. Accedete nella camera a nord e avrete l’opportunità di ucciderne un altro (nel passaggio ovest). Fate ritorno allo scalone centrale, salite al 21° Piano e liberatevi del Koja sul pianerottolo. Addentratevi fino al 25° Piano e sopprimetene altri 3 per terminare il ponte. Attraversatelo e salite lungo i gradini a sud.

Recatevi al 28° Piano per mettere piede nella Loggia dei Primordi 3 (mappa). Salite fino al 29° Piano, distruggete i tre Koja ed avanzate fino al 30°. Oltrepassate l’Antica Porta con il simbolo rosso sul lato destro per snidare un altro Koja (in fondo al passaggio). Ritornate alla scala principale e salite i gradini ad est, quindi attraversate la porta per eliminare altri due Koja (ignorate assolutamente i Deidra, però). Creato il ponte, attraversatelo.

Immagine 9Raggiungete il 32° piano e fate piazza pulita di tutti i Koja che contornano la zona (se incontrate dei Deidra, ignorateli), quindi salite per il 34° Piano. Nel corso del lungo corridoio rettangolare dei piani 34 e 35, incontrerete tantissimi Koja; sterminateli tutti e attendete dai 60 ai 90 secondi perché ricompaiano. Uccidetene 10 in totale (sempre ignorando i Deidra) per terminare anche il ponte del 35° piano. Ci raccomandiamo: buttate sempre un occhio sul vostro Ospite, Reddas, il quale potrebbe malauguratamente attaccare (e uccidere) i nemici sbagliati. Per evitare che ciò accada, premete il tasto fuga (R2) quando Reddas sta per lanciarsi all’attacco sul mostro sbagliato e allontanatevi un po’ per fermare la sua furia. Se dovesse rendersi necessario, non trascurate l’ipotesi di addormentarlo o di ucciderlo (in quest’ultimo caso, non dimenticate di disattivare i Gambit per la resurrezione automatica dei personaggi). Quando avete fatto, attraversate il ponte verde creato e giungete fino all’altro lato.

Salite i gradini per giungere fino alla Loggia dei Primordi 4 (mappa). Per la creazione del prossimo ponte, ci basterà uccidere tre Koja. Se pensate possa essere utile, una volta eliminati i prime due Koja, superate la zona correndo e sterminate il terzo (e ultimo) Koja davanti al ponte per concluderlo al meglio. Naturalmente, nessuno vi impedisce di fare piazza pulita di tutti i Koja per guadagnare un po’ di punti EXP; in questo caso, raggiungete il 38° Piano e ammazzate il Koja (sempre ignorando i Deidra) prima di proseguire verso la prossima rampa. Continuate, poi, fino al 40° Piano e addentratevi nel complesso di stanze a nordest per imbattervi in altri due Koja (e in un Deidra); come ormai sapete, concentratevi sui primi e non considerate i secondi. Dopodiché, andate fino al 41° Piano accanto al Deidra e, raggiunto il 42°, mandate il Koja al creatore. Ostinatevi a salire al 43° Piano e sbaragliate il Koja nascosto a sinistra. Fate attenzione, però, perché si tratta di un punto particolarmente pericoloso per colpa della presenza di due (a volte uno) Aironet che supportano il vostro avversario. Per tale ragione, vi invitiamo ad iniziare il combattimento solo quando non vi sono nemici nei paraggi. Appena tutto è a posto, recatevi al 45° Piano e sbarazzatevi dei due Koja nella stanza dell’Arcano di Luce. Salite le scale a est per metter piede nel 46° Piano e uccidete l’ultimo Koja rimasto prima di attraversare il ponte e rilassarvi un po’.

Immagine 10Presa la piccola pausa, salite fino al 47° piano e cimentatevi in uno scontro con l’Aironet in agguato (in alternativa, fuggite semplicemente fino a varcare l’Antica Porta del 48° Piano). Sconfitto il mostro, varcate la stessa porta che avreste oltrepassato se foste semplicemente fuggiti e accederete al Livello dell’Ascesa, in cui avremo la fortuna di trovare un Salvocristallo. Inutile rimarcare quanto sia importante salvare i vostri progressi di gioco. Quando avete fatto, percorrete il cerchio in senso antiorario e salite i gradini della stanza a sudovest. Avanzate fino in cima e aprite l’Antica Porta per accedere al Confine dell’Ascesa. Salite lungo la rampa e fatevi strada fino all’Antica Porta successiva. Oltrepassate la soglia e continuate a camminare per affrontare un nuovo Boss.

Boss: Sharit

Hp: 92.661     Lv: 47

EXP Totali: 0  LP Totali36

SharitStrategia: Non lasciatevi spaventare dall’ingente quantità di Hp di cui dispone questa creatura. Siamo infatti felicissimi di dirvi che questa sarà una delle battaglie più facili che affronterete in tutto il corso del gioco! =) Sharit, difatti, dispone sì dello status Rigene permanentemente attivo, ma ha un grandissimo punto debole: il Fuoco. Non perdete tempo a rimuovere il suo status positivo; piuttosto, usate Olio sul mostro e martoriatelo con Firaga. Se vi sentite particolarmente crudeli o particolarmente frettolosi, usate il trucchetto Reflex e fate rimbalzare Firaga sulla vostra squadra per triplicare i danni inferti al mostro. Pochi semplici colpi e il nemico sarà K.O. ^^

Concluso questo “estenuante” combattimento (^^), l’azione riprenderà al Confine dell’Ascesa. Abbandonate la stanza dalla porta est e fate uso del Traslatore dopo i gradini per teletrasportarvi al Centro del Faro.

Nota! Se cercherete di utilizzare il Traslatore per ritornare alla Base del Faro, verrete teletrasportati al Livello dei Primordi e sarete costretti a risalire nuovamente a piedi fino a dove siete arrivati ora!

Continua qui per…Soluzione: Parte 10